Barboncino – fatti e informazioni su questa razza di cane d’acqua elegante e intelligente

Il Barboncino, chiamato Pudel in tedesco e Caniche in francese, è una razza di cane da acqua. Il Barboncino è una delle più antiche razze sviluppate specialmente per la caccia agli uccelli acquatici – Si crede anche che il Barboncino discenda dai cani da pastore asiatici.

Il barboncino è stato sviluppato come un retriever d’acqua, e la caratteristica tosatura del suo pelo pesante è stata iniziata per aumentare l’efficienza dell’animale in acqua.

Possedere un cane non è solo un privilegio, è una responsabilità. Dipendono da noi, come minimo, per il cibo e il riparo, e meritano molto di più. Quando si prende un cane nella propria vita, bisogna capire l’impegno che comporta la proprietà di un cane.

Caratteristiche della razza del cane Barboncino in breve

Storia dell’origine della razza del cane Poodle

Il barboncino è una delle più antiche razze sviluppate appositamente per la caccia agli uccelli acquatici. La maggior parte degli storici concorda sul fatto che il barboncino abbia avuto origine in Germania, ma che si sia sviluppato nella sua razza distinta in Francia.

Il barboncino è il cane nazionale della Francia, e i francesi amano sicuramente i loro barboncini. Tuttavia, non esiste una razza come il “barboncino francese”. In Francia, i barboncini sono conosciuti come Caniche, o “cane anatra”.

Nonostante l’associazione del Barboncino con la Francia, la razza è nata come cacciatore di anatre in Germania, dove la parola “pudelin” si riferisce agli schizzi in acqua. Lo Standard Poodle ha iniziato il suo sviluppo come cane da riporto in acqua più di 400 anni fa.

Molti credono che la razza sia il risultato di incroci tra diversi cani d’acqua europei, compresi i cani d’acqua spagnoli, portoghesi, francesi, tedeschi, ungheresi e russi. Altri storici pensano che uno degli antenati del Barboncino sia il Barbet nordafricano, che fu importato nella penisola iberica. In seguito, la razza arrivò in Gallia dove fu usata per le sue capacità di caccia.

Qualunque sia la sua ascendenza, questa è una razza molto antica. Illustrazioni di cani simili a barboncini adornano manufatti e tombe egiziane e romane risalenti ai primi secoli a.C. I disegni e le statue mostrano cani che assomigliano molto ai moderni barboncini, che portano reti da caccia, radunano animali e recuperano selvaggina dalle paludi.

La razza è divisa in quattro varietà basate sulle dimensioni, il Barboncino Standard, il Barboncino Medio, il Barboncino in Miniatura e il Barboncino Giocattolo, anche se la varietà del Barboncino Medio non è universalmente riconosciuta. Lo Standard è la più antica delle tre varietà di barboncino. Il Miniature e il Toy sono stati creati selezionando una taglia più piccola. 

Anche loro erano cani da lavoro. Si dice che le Miniature abbiano fiutato il tartufo, un tipo di fungo commestibile che cresce sottoterra, e i Toys e le Miniature erano cani da circo popolari per la loro intelligenza, l’amore per lo spettacolo e la capacità di imparare trucchi.

Il Kennel Club in Inghilterra registrò il primo barboncino nel 1874, e il primo club britannico per gli appassionati di barboncini entrò in scena due anni dopo. Non si sa con certezza quando i barboncini arrivarono negli Stati Uniti, ma l’American Kennel Club registrò il loro primo barboncino nel 1886. Il Poodle Club of America fu fondato nel 1896, ma si sciolse poco dopo. Gli appassionati di barboncini ristabilirono il club nel 1931.

I barboncini erano piuttosto rari negli Stati Uniti fino a dopo la seconda guerra mondiale. A metà degli anni ’50, tuttavia, il barboncino era diventato la razza più popolare del paese, una posizione che ha tenuto per più di 20 anni.

Sono amati in tutto il mondo e sono costantemente classificati tra le razze più popolari. Oggi la Miniatura è la più popolare delle tre taglie, e le tre varietà insieme sono al nono posto per popolarità tra le razze registrate dall’American Kennel Club.

Caratteristiche, tratti e temperamento

Che sia Standard, Miniatura o Toy, nero, bianco o albicocca, il Barboncino è orgogliosamente tra i veri aristocratici del mondo canino. Sotto il mantello riccioluto e anallergico si nasconde un elegante atleta e un compagno per tutte le ragioni e le stagioni.

Alle mostre canine, i barboncini sono di solito visti nell’elaborato Continental Clip. La maggior parte dei proprietari preferiscono il più semplice Sporting Clip, in cui il pelo è rasato per seguire il profilo del corpo squadrato e ben muscoloso. 

Dimenticate quei vecchi stereotipi sui barboncini come cani femminili. I barboncini sono “cani veri” desiderosi, atletici e malvagiamente intelligenti, di notevole versatilità. Lo Standard, con la sua maggiore dimensione e forza, è il migliore atleta a tutto tondo della famiglia, ma tutti i Barboncini possono essere addestrati con grande successo.

Personalità

Intelligente, affettuoso, leale e malizioso sono quattro parole che gli appassionati del barboncino usano comunemente per descrivere la personalità della razza. Il Barbone è anche noto per ciò che i suoi fan chiamano “un’aria di distinzione”: un atteggiamento dignitoso che è difficile da descrivere, ma facile da individuare nel cane.

Nonostante il suo aspetto regale, il Barboncino ha una vena di goofy e ama giocare – è sempre pronto per un gioco di qualsiasi tipo. È anche molto affettuoso con le persone e desideroso di compiacere. Combina tutto questo con la sua leggendaria intelligenza e avrai un cane altamente addestrabile.

Il barboncino è protettivo nei confronti della sua casa e della sua famiglia, e se degli estranei si avvicinano a casa tua, abbaierà per avvertirti. E anche se è affettuoso con la sua famiglia, può metterci un po’ a scaldarsi alle nuove persone.

Una caratteristica eccezionale del Barbone è la sua intelligenza. Si dice spesso che abbia un’intelligenza simile a quella umana, un’intelligenza sorprendente che sbalordisce i suoi proprietari. Naturalmente, i cani intelligenti possono essere difficili da vivere. Imparano velocemente buone e cattive abitudini – e ricordano tutto.

Formazione ed esercizio

I barboncini sono estremamente intelligenti e sono facilmente addestrabili. Sono agili e aggraziati, oltre che intelligenti, e si divertono ed eccellono in una varietà di sport canini, tra cui l’agilità, l’obbedienza e il tracking. Sono eccellenti recuperatori d’acqua e competono anche nelle prove di dock diving e di caccia al retriever. I barboncini sono molto orientati alle persone e, se la vostra routine di addestramento è divertente e positiva, sono pronti a compiacervi. Assicurati solo di essere coerente con quello che gli chiedi.

I barboncini di qualsiasi taglia sono cani molto attivi che richiedono un buon esercizio ogni giorno per soddisfare il loro alto livello di energia. I barboncini sono desiderosi di ogni tipo di attività e amano tenersi occupati. Il nuoto è un ottimo esercizio per loro, e la maggior parte dei barboncini ama entrare in acqua.

Allevati come cani da caccia, il loro impulso è quello di recuperare, quindi lanciare giocattoli, bastoni o palle per loro eserciterà sia la mente che il corpo. Si divertono anche a fare jogging o lunghe passeggiate con i loro umani.

Comportamento con i bambini e altri animali domestici (cani, uccelli, gatti, ecc.)

Il barboncino è un compagno meraviglioso per i bambini, anche se i bambini piccoli che non sanno come maneggiare un cane potrebbero accidentalmente ferire un barboncino Toy, la varietà più piccola e delicata della razza.

Insegnate a vostro figlio a non avvicinarsi mai a un cane mentre sta mangiando o dormendo o a cercare di portargli via il cibo. Nessun cane, per quanto amichevole, dovrebbe mai essere lasciato senza sorveglianza con un bambino.

Come per ogni razza, dovresti sempre supervisionare le interazioni tra cani. I barboncini che sono cresciuti con altri cani o animali domestici in casa – o che hanno molte opportunità di interagire con loro in classi di addestramento di gruppo, parchi per cani e simili – godranno della loro compagnia.

Se il tuo barboncino è abituato a essere l’unico animale domestico in casa, tuttavia, potrebbe aver bisogno di un po’ di tempo e di un addestramento speciale per aiutarlo ad accettare un nuovo arrivato.

Dimensione

Ci sono tre taglie di barboncino: toy, miniatura e standard. Non si tratta di razze diverse, solo di dimensioni diverse dello stesso cane. Il barboncino giocattolo è alto fino a 10 pollici e pesa da sei a nove libbre. Il barboncino in miniatura è alto da 11 a 15 pollici e pesa da 15 a 17 libbre. Il barboncino standard è alto 15 pollici e più (di solito 22 pollici); i maschi pesano da 45 a 70 libbre e le femmine da 45 a 60 libbre.

Mantenere la buona salute della razza del cane Barboncino

La maggior parte dei barboncini vive una vita lunga, felice e sana grazie agli sforzi di allevatori dedicati e responsabili che testano abitualmente tutti i riproduttori. Come in tutte le razze, tuttavia, possono verificarsi alcuni problemi di salute, tra cui la displasia dell’anca e diversi disturbi agli occhi. 

Epilessia idiopatica, adenite sebacea, malattia di von Willebrand e disturbi immunomediati sono anche visti occasionalmente nella razza. Due problemi ortopedici, Legg-Calve-Perthes e lussazione della rotula, sono più probabili nei barboncini Toy e Miniature che negli Standard. La varietà Standard è più a rischio di dilatazione gastrica con volvolo (gonfiore) e adenite sebacea.

Test di salute raccomandati dal National Breed Club:

– Valutazione dell’anca (Miniatura e Standard)

– Valutazione oftalmologica (Miniatura, Standard e Giocattolo)

– Test PRA Optigen DNA (Miniature e Toy)

– Valutazione della rotula (Miniatura e Giocattolo)

Nei barboncini, dovreste aspettarvi di vedere le autorizzazioni sanitarie della Orthopedic Foundation for Animals (OFA) per la displasia dell’anca (con un punteggio di giusto o migliore), la displasia del gomito, l’ipotiroidismo e la malattia di von Willebrand; dalla Auburn University per la trombopatia; e dalla Canine Eye Registry Foundation (CERF) che certifica che gli occhi sono normali. Puoi confermare le autorizzazioni sanitarie controllando il sito web OFA (offa.org).

Potenziali malattie

Malattia di Addison: Conosciuto anche come ipoadrenocorticismo, questa condizione estremamente grave è causata da una produzione insufficiente di ormoni surrenali da parte della ghiandola surrenale. La maggior parte dei cani con il morbo di Addison vomitano, hanno scarso appetito e letargia. Poiché questi segni sono vaghi e possono essere scambiati per altre condizioni, è facile che questa malattia non venga diagnosticata fino a quando non raggiunge stadi più avanzati. 

Barboncino

Segni più gravi si verificano quando un cane è stressato o quando i livelli di potassio diventano abbastanza alti da interferire con la funzione cardiaca, causando gravi shock e morte. Se si sospetta il morbo di Addison, il veterinario può eseguire una serie di test per confermare la diagnosi.

Dilatazione gastrica-volvolo: Comunemente chiamato gonfiore, questa è una condizione pericolosa per la vita che colpisce cani grandi e dal torace profondo come i barboncini, specialmente se vengono nutriti con un grande pasto al giorno, mangiano rapidamente, bevono grandi volumi di acqua dopo aver mangiato, e fanno esercizio fisico vigoroso dopo aver mangiato. Il gonfiore si verifica quando lo stomaco si distende con gas o aria e poi si torce. Il cane non è in grado di ruttare o vomitare per liberarsi dell’aria in eccesso nello stomaco, e il normale ritorno del sangue al cuore è ostacolato. 

La pressione sanguigna scende e il cane va in shock. Senza assistenza medica immediata, il cane può morire. Sospetta il gonfiore se il tuo cane ha l’addome disteso, saliva eccessivamente e vomita senza vomitare. Può anche essere irrequieto, depresso, letargico e debole con un ritmo cardiaco rapido. È importante portare il tuo cane dal veterinario il prima possibile.

Malattia di Cushing (iperadrenocorticismo): Questa condizione si verifica quando il corpo produce troppo cortisolo. Può essere dovuto a uno squilibrio della ghiandola pituitaria o surrenale, o può verificarsi quando un cane ha troppo cortisolo derivante da altre condizioni. I segni comuni sono l’eccessivo bere e la minzione. Se il vostro barboncino presenta questi due sintomi, portatelo dal veterinario. Ci sono trattamenti per aiutare con questa malattia, tra cui la chirurgia e i farmaci.

Epilessia: Una causa comune di convulsioni in tutte le varietà di barboncini è l’epilessia idiopatica. Spesso è ereditata e può causare crisi lievi o gravi. Le convulsioni possono essere manifestate da un comportamento insolito, come correre freneticamente come se fosse inseguito, barcollare o nascondersi. Le crisi sono spaventose da vedere, ma la prognosi a lungo termine per i cani con epilessia idiopatica è generalmente molto buona. 

È importante ricordare che le convulsioni possono essere causate da molte altre cose oltre all’epilessia idiopatica, come disturbi metabolici, malattie infettive che colpiscono il cervello, tumori, esposizione a veleni, gravi lesioni alla testa e altro. Pertanto, se il tuo barboncino ha delle convulsioni, è importante portarlo subito dal veterinario per un controllo.

Displasia dell’anca: Quando la cavità dell’anca è mal formata o i legamenti sono abbastanza allentati da permettere alla palla dell’osso della coscia (femore) di scivolare parzialmente fuori dalla cavità dell’anca, si parla di displasia. La displasia dell’anca canina è ereditaria, con fattori ambientali che a volte giocano un ruolo importante nel suo sviluppo. 

Con il tempo, c’è una degenerazione dell’articolazione che può causare artrite e dolore, anche zoppia. L’eccesso di peso, l’esercizio eccessivo o prolungato prima della maturità, un tasso di crescita veloce e diete ipercaloriche o integrate possono contribuire allo sviluppo della displasia dell’anca canina. Le cure veterinarie includono integratori alimentari, farmaci e, in alcuni casi, la chirurgia.

Ipotiroidismo: L’ipotiroidismo è causato da una ghiandola tiroidea poco attiva. Si pensa che sia responsabile di condizioni come epilessia, perdita di capelli, obesità, letargia, iperpigmentazione, piodermite e altre condizioni della pelle.

Malattia di Legg-Perthes: Questa è un’altra malattia che coinvolge l’articolazione dell’anca. Molte razze giocattolo sono inclini a questa condizione. Quando il vostro barboncino ha la Legg-perthes, l’apporto di sangue alla testa del femore (il grande osso posteriore della gamba) è diminuito, e la testa del femore che si collega al bacino comincia a disintegrarsi. 

Di solito, i primi segni di Legg-Perthes, zoppicando e atrofizzando il muscolo della gamba, si verificano quando i cuccioli hanno dai 4 ai 6 mesi. La condizione può essere corretta con un intervento chirurgico per tagliare il femore malato in modo che non sia più attaccato al bacino. Il tessuto cicatriziale che risulta dall’intervento crea una falsa articolazione e il cucciolo di solito non soffre più.

Lussazione della rotula: La rotula è la rotula. Lussazione significa dislocazione di una parte anatomica (come un osso in un’articolazione). La lussazione della rotula è quando l’articolazione del ginocchio (spesso di una zampa posteriore) scivola dentro e fuori posto, causando dolore. Questo può essere paralizzante, ma molti cani conducono una vita relativamente normale con questa condizione.

Atrofia retinica progressiva (PRA): Il PRA è una famiglia di malattie dell’occhio che comporta il graduale deterioramento della retina. All’inizio della malattia, i cani colpiti diventano ciechi di notte. Con il progredire della malattia, perdono la vista durante il giorno. Molti cani affetti si adattano molto bene alla loro visione limitata o alla perdita della vista, finché l’ambiente circostante rimane lo stesso.

Ipoplasia del nervo ottico: Questa condizione è un fallimento congenito dello sviluppo del nervo ottico. Causa cecità e risposta pupillare anormale nell’occhio colpito.

Adenite sebacea (SA): La SA è un problema serio nei barboncini, specialmente negli standard. Si stima che il 50% di tutti i barboncini Standard siano portatori o affetti. Questa condizione genetica è difficile da diagnosticare e spesso viene scambiata per ipotiroidismo, allergie o altre condizioni. Quando un cane ha la SA, le ghiandole sebacee della pelle si infiammano per ragioni sconosciute e alla fine vengono distrutte. 

Queste ghiandole producono tipicamente sebo, una secrezione grassa che aiuta a prevenire la secchezza della pelle. Di solito si nota per la prima volta quando il cane ha da 1 a 5 anni. I cani colpiti hanno tipicamente una pelle secca e squamosa con perdita di pelo sulla parte superiore della testa, sul collo e sulla schiena. I cani gravemente colpiti possono avere la pelle ispessita e un odore sgradevole, insieme a infezioni cutanee secondarie. 

Anche se il problema è principalmente cosmetico, può essere scomodo per il cane. Il veterinario eseguirà una biopsia della pelle se si sospetta una SA. Le opzioni di trattamento variano.

Malattia di Von Willebrand: Questo è un disordine ereditario del sangue che interferisce con la capacità del sangue di coagulare. Il sintomo principale è il sanguinamento eccessivo dopo una ferita o un intervento chirurgico. Altri sintomi includono sangue dal naso, gengive sanguinanti o sanguinamento nello stomaco o nell’intestino. 

Non esiste una cura, e una trasfusione di sangue di cani normali è attualmente l’unico trattamento. La ricerca è in corso per nuovi trattamenti, compresi i farmaci. La maggior parte dei cani con la malattia di von Willebrand può condurre una vita normale. Un veterinario può testare il vostro cane per la condizione. I cani con questa condizione non dovrebbero essere allevati.

Vaccinazione e immunizzazione di cuccioli di barboncino e cani adulti

Dieta

Indipendentemente dalla taglia del barboncino che ti ha rubato il cuore, vorrai dargli il miglior cibo per cani possibile. Il tuo veterinario o l’allevatore possono aiutarti a decidere il cibo giusto per l’età, il livello di attività e la taglia del tuo cane. 

Alcuni cani sono inclini al sovrappeso, quindi controlla il consumo di calorie e il livello di peso del tuo cane. Se scegli di dare al tuo cane dei bocconcini, fallo con moderazione. I bocconcini possono essere un aiuto importante per l’addestramento, ma darne troppi può causare obesità. Non dare mai al cane ossa cotte o avanzi di cibo grassi.

Impara quali cibi umani sono sicuri per i cani e quali no. Controlla con il tuo veterinario se hai qualche preoccupazione riguardo al peso o alla dieta del tuo cane.

Quantità giornaliera raccomandata: Standard, da 1,5 a 3 tazze di cibo secco di alta qualità al giorno, diviso in due pasti; Miniature, da 3/4 a 1 tazza; Giocattoli, da 1/4 a 1/2 tazza.

Colore, mantello e toelettatura

Il barboncino è una razza che non perde il pelo ed è una buona scelta per le persone con allergie. Molte persone allergiche sono in grado di tenere un barboncino senza alcuna reazione.

Il cappotto è disponibile in molti colori, tra cui blu, nero, bianco, grigio, argento, marrone, café-au-lait, albicocca e crema.

La cura di un barboncino non è per i deboli di cuore. I barboncini sono cani ad alta manutenzione. Richiede una toelettatura regolare, ogni tre-sei settimane, a volte più spesso, per mantenere il pelo in buone condizioni. Se stai considerando un barboncino, considera la manutenzione del mantello e la spesa per la toelettatura.

Barboncino

A meno che non abbiate intenzione di tenere il vostro barboncino tagliato corto, dovrete imparare a spazzolarlo quotidianamente per evitare che il suo pelo si opacizzi. Se non spazzoli e non pettini completamente un barboncino a pelo pieno fino alla pelle, il pelo si opacizzerà vicino alle radici e dovrà essere rasato per ricominciare tutto da capo con una nuova crescita.

Anche quando è tagliato corto, il tuo barboncino avrà bisogno di essere spazzolato, lavato e tagliato ogni tre-sei settimane, a volte più spesso, per mantenere il pelo pulito, corto e senza nodi.

La maggior parte dei proprietari paga un toelettatore professionista, ma se ti impegni e hai tempo, puoi imparare a pulire il tuo barboncino da solo. Anche se lasci che sia un professionista ad occuparsi delle cose complicate, il tuo barboncino ha bisogno di una spazzolata quotidiana. Poiché i barboncini non fanno la muta come altre razze, il pelo sciolto si raccoglie nel mantello e, se non viene spazzolato quotidianamente, il pelo si opacizza molto rapidamente.

Molti barboncini hanno gli occhi pieni di lacrime che macchiano il pelo sotto gli occhi. Più chiaro è il pelo del cane, più evidenti sono le macchie di lacrime.  

Assicurati di controllare spesso le orecchie del tuo barboncino ogni settimana per verificare la presenza di sporcizia, arrossamenti o cattivo odore che possono indicare un’infezione, quindi puliscile settimanalmente con un batuffolo di cotone inumidito con un detergente delicato a pH bilanciato per prevenire i problemi.

Spazzola i denti del tuo barboncino almeno due o tre volte alla settimana per rimuovere l’accumulo di tartaro e i batteri che si annidano al suo interno.

Tagliare le unghie una o due volte al mese se il cane non le consuma naturalmente.

Inizia ad abituare il tuo barboncino ad essere spazzolato ed esaminato quando è un cucciolo. Maneggia spesso le sue zampe – i cani sono permalosi riguardo ai loro piedi – e guarda dentro la sua bocca. Fai in modo che la toelettatura sia un’esperienza positiva, piena di lodi e ricompense, e getterai le basi per facilitare gli esami veterinari e altre operazioni quando sarà adulto.